Mangiare sulla Tour Eiffel

Concedetevi una serata indimenticabile a 125 metri sopra il livello del suolo nella splendida Torre Eiffel.

Il nuovo ristorante Jules Verne di Alain Ducasse progettato da Patrick Jouin vi offre un’esperienza sensoriale indimenticabile concentrata unicamente sul piacere.

Mobilio e materiali, sono stati trasportati in pezzi distaccati e minuziosamente pesati per rispettare il peso autorizzato. La “Dama di ferro”, infatti, non teme solamente il sovrappeso ma anche il caldo e il freddo. Il tutto è limitato anche dallo spazio: tutto è millimetrato come su navi e aerei, la cucina occupa 45 metri quadrati ed è ovviamente priva di fornelli a gas; tutto è rigorosamente cucinato con forni e fornelli elettrici o con cotture alternative (vapore, induzione), ma non vi preoccupate la qualità del cibo è ottima!

Un laboratorio è stato creato sotto gli Champ de Mars per preparare le materie prime (pesce, verdura) in tal modo i cibi arrivano nella mini cucina già preparati per essere cucinati.

Entrando al ristorante Le Jules Verne, troverete un ascensore che vi condurrà alla sala, con una splendida visuale della cucina con l’intera brigata che delizierà i vostri palati.

Un menù curato nei minimi dettagli dallo chef Pascal Féraud che afferma: “Un momento dedicato al ristorante Le Jules Verne rimarrà per sempre impresso nella mente di chi l’ha vissuta.”

Link al sito ufficiale www.lejulesverne-paris.com

Info sull'autore dell' articolo Simone Prosperi

Una passione fortissima per la pallacanestro, un campo perfetto dove poter esprimere tutto se stesso… e poter correre per la vittoria.
Dissero di lui: “Simone! Un ragazzo caparbio, un bel mancino!”
Ha capito tante cose da quel giorno e ha continuato il suo cammino come se l’essere mancino fosse una vera qualità, quella marcia in più per riuscire, per scoprire il mondo.