Ristorante Epicure

Il ristorante Epicure è all’interno di uno degli alberghi più famosi della capitale Francese, il Bristol sito in rue du Faubourg Saint-Honoré, una delle vie più importantii di Parigi  che ospita, oltre al Palazzo dell’Eliseo, ambasciate, negozi di lusso e gallerie d’arte.

Nel 1923, Hippolyte Jammet acquisitò l’edificio con l’intenzione di trasformarlo in un albergo di lusso e lo chiamò Bristol, in ornore di Mons. Frederick Hervey, conte di Bristol, famoso per il suo amore smisurato per il lusso e il comfort.

Inaugurato nel 1925 divenne ben presto il luogo preferito dal jet set, nazionale ed internazionale della cultura e della moda.

I numerosi restauri lo hanno reso un vero e proprio tempio del fasto e della magnificenza con una suite imperiale di ben 320 m² imperiali, una Spa di tre piani con otto sale per trattamenti, una zona fitness, un parruchiere e un’area per i bambini.

Ma la vera perla di questo luogo incantato è il ristorante Epicure, tre stelle Michelin, dove lo chef Eric Frechon offre ogni giorno ai suoi clienti un sogno culinario fatto di materie prime ricercate e di un impeccabile cura nei dettagli.

Il servizio poi è incantevole e la “mise en place” un vero gioiello fatto di cristali di Baccarat, posate d’argento di Christofle e piatti di porcellana di Limoges.

I prezzi non sono eccessivi se si pensa che non si sta solo mangiando ma si sta partecipando ad una vera e propria performance artistica in grado di coinvolgere tutti il livelli sensoriali.

Link al sito ufficiale : http://www.lebristolparis.com/


Info sull'autore dell' articolo Simone Prosperi

Una passione fortissima per la pallacanestro, un campo perfetto dove poter esprimere tutto se stesso… e poter correre per la vittoria.
Dissero di lui: “Simone! Un ragazzo caparbio, un bel mancino!”
Ha capito tante cose da quel giorno e ha continuato il suo cammino come se l’essere mancino fosse una vera qualità, quella marcia in più per riuscire, per scoprire il mondo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. All fields are required.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.