Museo de l’Orangerie

Il museo dell’Orangerie é aperto dalle 9h alle 18h  tutti  i  giorni salvo il Martedi, il 1 Maggio, la mattina del 14 Luglio e il 25 Dicembre.

 
Orari
Lunedì 09.00 – 18.00
Martedì Chiuso
Mercoledi 09.00 – 18.00
Giovedì 09.00 – 18.00
Venerdì 09.00 – 18.00
Sabato 09.00 – 18.00
Domenica 09.00 – 18.00
Ultimo Ingresso 17.30
Inizio della chiusura delle sale 17.45
 

Sito ufficiale: Musèe de l’Orangerie – tel.: +33 (0)1 44 50 43 00
Indirizzo: Musée de l’Orangerie, place de la Concorde, Jardin des Tuileries, 75001 Paris
Fermata METRO/RER: Concorde.
Bus: 24, 42, 52, 72, 73, 84, 94

Stazione taxi
252, rue de Rivoli

Stazione Vélib’ (biciclette comunali)
– 119, rue de Lille
– 2, rue Cambon

Info accessibilità: accessibile a persone in sedia a rotelle.

Guardaroba: Il guardaroba è gratuito per i singoli visitatori e gruppi.

ATTENZIONE: Vigipirate, l’introduzione di bagagli e sacchi di grandi dimensioni, è proibita nel Museo Orangerie .

Prestito di sedie a rotelle: Nello spogliatoio, sedie a rotelle possono essere presi in prestito all’interno del museo, in cambio di un documento di identità.

Ascensore: La presenza di un ascensore permette di disabili e passegginidi accedere a tutto il percorso museale, mostre temporanee e spazi commerciali.

Bagni: Il museo è dotato di servizi igienici comprensivi di alloggio per le persone con disabilità.

Bagni per neonati: Il museo offre due spazi (bagni) per  neonati situati a livello -2: uno nei bagni femminili presso l’Auditorium e l’altra nei bagni misti. il workshop

Ufficio oggetti smarriti: È possibile contattare il servizio oggetti smarriti del museo Orangerie – per telefono al +33 (0) 1 44 50 43 00 – e-mail: [email protected]

 

Tariffe

Tariffa intera: 9€
Tariffa ridotta : 6,50€

Gratuità :
Per i ragazzi  -26 anni nati in un paese dell’Unione Europea e coloro non appartenenti ad un paese dell’Unione Europea ma che risiedono in un paese dell’UE da almeno 3 mesi.
Per tutti i visitatori ogni prima domenica del mese.

Tariffa ridotta (su presentazione di un giustificativo) :

Per i ragazzi 18-25 anni inclusi non appartenenti e non residenti ad un paese dell’Unione Europea
Per i titolari della carta di riduzione “famiglia numerosa
Lista completa degli aventi diritto alla tariffa ridotta o alla gratuità

Passaporto Museo dell’ Orangerie – Museo d’Orsay: 16€
Biglietto combinato valido 3 mesi per la visita di ciascun museo.

Passaporto Museo dell’Orangerie – Fondazione Claude Monet – Giverny: 18,50€
La fondazione di Monet a Giverny é aperta dal 25 Marzo al 1 Novembre.

Il Museo de l’Orangerie, nasce nell’antico aranceto dei Jardin des Tuilleries voluti da Caterina de’Medici e costituisce una vera e propria perla museale di Parigi che, dal 1927, accoglie la collezione di Paul Guillaume e Jean Walter. Singolare è la storia di  Guillame: un giovane francese arrivato a Parigi nei primi anni del 1900 che scoprì la sua passione per l’arte lavorando come apprendista in un garage. Affascinato da una serie di maschere tribali africane abbandonate, organizzerà la prima “esposizione” proprio all’interno del garage nel quale lavorava ed è proprio qui che conoscerà Guillame Apollinaire, che lo introdurra nel mondo dell’arte. Ben presto diventerà grande amico e mercante d’arte di pittori quali Renoir, Cézanne, Modigliani.

La collezione che senza dubbio non può essere paragonata a quella del ben più conosciuto museo d’Orsay, vi garantirà, comunque, delle vibranti emozioni.

Il Museo de l’Orangerie si sviluppa su due piani: Il primo è occupato esclusivamente dai meravigliosi dipinti che costituiscono il ciclo delle Ninfee di Monet, circa 250 dipinti realizzati da Monet durante i suoi lunghi soggiorni nella tenuta di campagna di Giverny, in Normandia, posti in successione in modo tale da formare un’unica grande opera. Mentre il secondo piano, ospita la collezione permanente con opere d’arte che comprono un arco cronologico che va dagli ultimi decenni del 1800 per arrivare al primo trentennio del 900′. Il museo de l’orangerie si distingue anche per le innumerevoli mostre temporanee che ospita nel suo spazio espositivo. I macchiaioli, Frida Kahlo, sono solo alcune delle mostre offerte da questo piccolo museo nel cuore di Parigi.

Info sull'autore dell' articolo Simone Prosperi

Una passione fortissima per la pallacanestro, un campo perfetto dove poter esprimere tutto se stesso… e poter correre per la vittoria.
Dissero di lui: “Simone! Un ragazzo caparbio, un bel mancino!”
Ha capito tante cose da quel giorno e ha continuato il suo cammino come se l’essere mancino fosse una vera qualità, quella marcia in più per riuscire, per scoprire il mondo.